Una storia d’amore e di rispetto per il fuoco

Blucomb nasce nel 2012 come spin-off dell’Università di Udine, ma la storia d’impresa inizia nel 2009 quando i soci fondatori si conoscono grazie al professor Alessandro Peressotti della Facoltà di Agraria e al professor Franco Miglietta del CNR, dirigente presso l’istituto per la BioEconomia di Firenze.

Progettano insieme un piccolo fornello portatile (denominato ELSA STOVE), ideale per la cottura dei cibi, facile e poco costoso da produrre: grazie alle sue caratteristiche di alto rendimento, bassissime emissioni nocive e produzione di carbone vegetale, è ideale per essere utilizzato dalle popolazioni che vivono in zone rurali nei Paesi in via di sviluppo

Nel 2012 viene fondata l’azienda e per i 4 anni successivi collabora con l’ateneo friulano per consulenza, ricerca e sviluppo sulla combustione della biomassa e produzione del carbone vegetale (biochar) concorrendo attivamente all’ottenimento dell’autorizzazione di utilizzo come ammendante agricolo.

Grazie all’invenzione del fornello, partecipa a diversi progetti internazionali con l’Università di Udine, istituzioni internazionali e alcune ONG per il trasferimento del know-how e del capacity-building: insegna cioè alle popolazioni locali di alcuni paesi dell’Africa occidentale (Ghana, Togo, Sierra Leone, Camerun, Burundi, Zimbabwe, Etiopia) come costruire il fornello con materiali e tecnologie disponibili in loco

Parallelamente, inizia la sperimentazione per integrare la tecnologia Blucomb all’interno degli impianti di riscaldamento domestici. Quasi due anni di lavoro per arrivare al primo prototipo di stufa costruita insieme a Mario Morassi, di Karniafire, azienda artigiana di Tolmezzo.

Nel 2018 Blucomb ottiene il suo primo brevetto sulla combustione basata sulla pirolisi e la produzione di biochar (carbone vegetale).

La rivoluzione del fuoco

Il bruciatore a pellet Blucomb non significa solo innovazione nel tipo di combustione, ma rappresenta un nuovo concetto di produzione di calore domestico, un’alternativa alle stufe a legna tradizionali e alle stufe a pellet elettriche a tiraggio forzato.

Oggi Blucomb è partner selezionato sia da aziende europee del settore sia da imprese artigiane per lo sviluppo di nuove linee di prodotto che integrano il bruciatore Blucomb.

Blucomb offre ai propri clienti l’analisi dei parametri di combustione ed efficienza del prodotto, progetta e realizza il prototipo funzionante implementato con il proprio bruciatore ed esegue tutti i pre-test necessari per la certificazione di prodotto.

Blucomb collabora attivamente con Assocosma e con altre associazioni di categoria europee, realizzando corsi di aggiornamento per fumisti e artigiani produttori di stufe che vogliono conoscere ed utilizzare questa tecnica per le proprie realizzazioni.

Blucomb è associata al Comitato Termotecnico Italiano e partecipa alla ai tavoli tecnici preposti all’elaborazione e stesure delle normative europee di settore.